13 febbraio 2017

Salah Ouyat stacca tutti sulle colline di Maggiora, S. Bottelli

Maggiora
Polenta e tapulone a Maggiora per i 480 concorrenti impegnati nella terz'ultima tappa dell'Ammazzinverno. Presenti, tra gli altri, anche il sindaco Giuseppe Fasola e Sergio Poletti che, per chi non lo sapesse, è il patron del team Palzola, un super gorgonzola che entra ormai quotidianamente nella dieta alimentare dei vari Salah Ouyat, Marco Gattoni, Alberto Mosca, Amin Mohamed, Christian Arici e Corrado Mortillaro, solo per citare
la "crema" di un sodalizio che domenica 26 marzo metterà in scena la prima edizione della "Corsa del gusto": km 12,5, con partenza dal Caseificio Palzola di Cavallirio ed arrivo al Raviolificio di Fontaneto d'Agogna.
La corsa di Maggiora, omaggiata da una quasi primaverile mattinata, è stata tanto affascinante quanto impegnativa offrendo un tracciato prevalentemenete campestre che dopo un facile avvio prevedeva una salita mozzafiato di un paio di chilometri con successiva discesa affrontata dalla maggior parte dei podisti a rotta di collo. Qualificato il lotto dei partecipanti che ha riconfermato al primo posto l'italo marocchino 40enne Salah Ouyat giunto primo al traguardo con netto margine sul ticinese Matteo Borgnolo (vincitore la domenica precedente a Boca), mentre al terzo posto si è piazzato il neo geometra Marco Gattoni, che a sua volta ha preceduto il pratese Francesco Guglielmetti (primo a Santa Cristina) e il "novizio" Tommaso Arrighi in arrivo da Varese. Anche in campo femminile (e ormai da alcuni mesi) non cade foglia che Benatti non voglia: Barbara ha subito imposto un passo sostenuto alle inseguitrici, alle quali non è rimasto che lottare per il palio: brava Federica Poletti giunta seconda, bravissima la cusiana (e non più giovanissima) Giovanna Cerutti che ha fatto proprio il terzo posto. Hanno completato la top five la mamma volante Adele Montonati (sulle orme del marito Carlo Carlini) e la new entry Sanda Opayets che settimanalmente porta lustro alla piccola ma pittoresca Artò di Madonna del Sasso.
Castellania in fuga
Due sole tappe alla conclusione dell'Ammazzinverno: domenica 19 alla frazione Ghevio di Meina, domenica 26 a Marano Ticino. La lotta per la classifica di gruppo si è ridotta ad uno scontro a due tra il Castellania di Gozzano che guida con 605 punti e La Cecca di Borgomanero che insegue a quota 597: dunque di soli  8 punti l'attuale "spread". Al termine di ogni camminata viene assegnato un punto ai primi 250 uomini e alle prime 50 donne. Sfide più o meno manifeste, ma spesso avvincenti, che hanno portato la Podistica 2005 di Cressa al terzo posto con 534 punti, al quarto il Gravellona con 471 e al quinto Paruzzaro con 469. Completano la top ten: Sport&Sportivi con 454, Podistica Arona 312, Lupi di Suno 224, Amatori Sport Serravalle 175 e Fratelli Frattini 154.   Da Generelli a Spadone
Luigi Spadone, toh chi si rivede. L'avevamo lasciato eccellente atleta in forza a Caddese, Cus Pavia, Cover Verbania e Atletica Avis Ossolana. Lo ritroviamo,  laureato in giurisprudenza, neo presidente della Fidal ossolana in sostituzione di Mario Generelli che sarà il suo vice. Pare che nel Vco l'atletica vada sempre a gonfie vele potendo contare su un esercito di circa 1500 affiliati. Le società tesserate sono addirittura 14. In ordine alfabetico: Avis Ossolana, Avis Marathon Verbania, Bognanco, Caddese, Castiglione, Cistella, Genzianella, Gravellona, Gruppo Atletica Verbania, Maratolandia, Sport Pro-Motion, Sport&Sportivi, Valdivedro e Vigezzo. Buon lavoro a tutte.
Sandro Bottelli   

Nessun commento:

Posta un commento

Il vostro commento sarà visibile dopo verifica del moderatore.
Grazie