26 novembre 2017

Milano21 Half Marathon, Meucci e Straneo le prime firme sull'albo d'oro - C.S. - Foto

Milano, 26 novembre 2017 [SERVIZIO FOTOGRAFICO] - Mattinata da ricordare, che entra nella piccola grande storia del podismo milanese e, perché no, italiano. Milano recupera una grande competizione agonistica autunnale e lo fa schierando, al via di una fredda e ventosa giornata di fine novembre, oltre 6.500 runner che hanno voluto condividere la gioia di essere presenti a questa “prima”.
Partenza della gara, sold out da giorni, da Viale della Liberazione, con la nuova iconica skyline della città a far da sfondo.
Gara e città, due entità che si fondono, condividendo uno spirito e una tensione verso la modernità.
Da Viale della Liberazione i partecipanti sono via via sfilati su un percorso veloce, scorrevole, che fa (ri)scoprire la città.
La mezza maratona è stata vinta da Daniele Meucci (CS Esercito) giunto al traguardo in 1:03:16. Secondo posto per Zohair Zahir (CUS Pro Patria Milano) con 1:09:18. Terzo classificato Emanuele Repetto (Delta Spedizioni) arrivato in 1:09:18.
Tra le donne ha vinto Valeria Straneo (Laguna Running) che ha chiuso in 1:13:23 ed ha preceduto Fatna Maraoui (CS Esercito) e Federica Zenoni (Atl. Bergamo), arrivate, rispettivamente in 1:13:51 e 1:16:19.
La prova sui 10 km maschile è stata vinta da Alessandro Zanga (At. Valle Brembana) in 31:57. Quella femminile da Sara Galimberti (Bracco Atletica) e Sara Dossena (Laguna Running) arrivate insieme al traguardo, con la vittoria assegnata alla prima.
Queste le parole dei protagonisti all’arrivo.
- Daniele Meucci: “Sono abbastanza soddisfatto, anche se il vento ha influito, soffiando su lunghi tratti in senso contrario, sulla performance e, quindi, sul risultato cronometrico finale. In definitiva un test positivo che rispecchia la mia condizione del momento. Nel complesso ho apprezzato il percorso e quindi spero di esserci anche l’anno prossimo”.
- Valeria Straneo, autrice di un piccolo, inaspettato, capolavoro: “Sono contentissima perché oggi, prima della gara, non sapevo cosa aspettarmi. Era da più di un anno che non correvo la mezza e, da settembre, ero praticamente ferma, eppure oggi ho avuto ottime sensazioni fino al 15 km, poi un po’ di fatica, ma fa parte del gioco. Questo mi dà grande fiducia per il 2018. Il percorso mi è piaciuto molto, scorrevole, veloce e ben presidiato. Ci vediamo l’anno prossimo”
Da un’atleta Laguna Running all'altra.
- Sara Dossena “Beh, si è trattato del mio primo allenamento tosto dopo la splendida esperienza della maratona di New York. Ci tenevo ad esserci e fare parte di questa prima grande festa. Divertente correre e finire con Sara (Galimberti)”
- Sara Galimberti “Io e Sara abbiamo corso insieme, questo è davvero bello perché lo sport è anche amicizia”.
Laguna Running e MG Sport ringraziano il Comune di Milano e i suoi uffici; l’Assessorato al Turismo e lo Sport; la Città Metropolitana di Milano, la Regione Lombardia; la Questura di Milano; la Polizia Locale; i Carabinieri, la Guardia di finanza areu 118; la Croce Bianca Milano Centro; la Protezione Civile; Coima srl; Consorzio Porta Nuova Varesine. Un ringraziamento anche agli Sponsor che credono nel circuito FollowYourPassion e che hanno dato un importante contributo per la riuscita di questa prima Milano21 Half Marathon.
Le classifiche complete sono disponibili qui: http://bit.ly/2AcomOV
CLICCA SULLE FOTO PER INGRANDIRLE

8 commenti:

  1. Risposte
    1. Tante altre! https://andocorri.blogspot.it/2017/11/26-nov-2017-milano-1-milano21-half.html

      Elimina
  2. Posso essere sicuramente d'accordo sul discorso legato a una prima edizione per gli imprevisti che ci sono stati ma quello che è avvenuto al ritiro delle sacche non ha giustificazioni dove nei gabbiotti preposti non erano più presenti gli addetti organizzativi e ognuno poteva accedere prendendo qualsiasi sacca anche malintenzionati all'interno delle quali Ognuno di noi ha lasciato chiavi della macchina di casa documenti vari soldi..
    Inoltre in base alle condizioni logistiche poteva essere ben prevedibile che 6500 persone fossero state troppe, ho il forte sospetto che l'enorme numero di iscritti era più visto per far aumentare i guadagni di chi ha organizzato che alla sicurezza Questa però è solo la mia opinione nulla di più

    RispondiElimina
  3. Ho partecipato alla mezza maratona organizzata a Milano ieri 26 novembre 2017 in uno scenario spettacolare
    Pur comprendendo le difficoltà organizzative e logistiche ritengo però che la cosa che non riesco ad accettare è l'abbandono da parte degli addetti all'organizzazione dei gabbiotti dove erano depositate le sacche dove ognuno anche malintenzionati potevano entrare e prendersi una sacca qualsiasi
    Io l'ho fatto con la mia avendola per fortuna ritrovata dove la dentro avevo lasciato come penso un Po tutti i miei documenti chiavi di casa soldi..
    Questa situazione mi è capitata solo un'altra volta nella vita da corridore quando ho partecipato alla Deejay Ten 2011 a Milano
    Io sono andato via lasciando però alle mie spalle un clima di nervosismo e di tensione tra i tanti Corridori accalcati a gabbiotti che non riuscivano a recuperare la propria sacca, spero che tutti l abbiano ritrovata
    Mi chiedo poi se permettete un così grande numero di iscritti in quel contesto logistico limitato sia più stato dettato da esigenze di guadagno che di sicurezza, questa però è solo la mia opinione

    RispondiElimina
  4. bellissimo percorso, da prestare più attenzione a transennare alcune zone ma la vergogna vera è stata al ritiro delle sacche, ho atteso pressata nella calca immobile e con la coperta termica 1 ora esatta, cercando di sdrammatizzare con chi si inalberava e pressava la coda da dietro, col terrore di cadere senza potermi rialzare, il gelo intanto pressava addosso sui reni, una volta giunta finalmente al gazebo ho constatato di persona la totale mancanza di logica di chi ha preso le sacche tutti i numeri mischiati, grazie al cielo poi ho visto la mia sacca e sono riuscita a catturare l'attenzione di un "addetto" e me lìha passata, solo con l'aiuto della polizia che nel frattempo è arrivata sono riuscita a lasciare il posto e ormai gelata completamente andare a cambiarmi...Antò sarei tornata a casa meno stravolta se facevo una maratona .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Silvia, una situazione simile è stata vissuta dai podisti alcuni anni fa in un'altra gara colossal, non ricordo se la DJten o la Maratona. Finita la gara in molti mi avevano segnalato il problema ma non pensavo che avesse assunto un livello così disastroso. Peccato!

      Elimina
  5. Scusate ma non riesco ad esser comprensiva. Sono stata nella calca un ora per accorgermi una volta avvicinata al gazeebo, minuscolo x 600 borse circa che non erano state messe nemmeno in ordine numerico ma appese o accatastate a terra a casooooo!!!! comprensione????

    RispondiElimina

Il vostro commento sarà visibile dopo verifica del moderatore.
Grazie